Liliana Moro

Liliana Moro

Giurato 2016
Biografia

Liliana Moro nasce  nel 1961 a Milano, dove vive  e lavora.

Si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera con Luciano Fabro.
Nel 1989 fonda, insieme ad altri artisti, lo Spazio di Via Lazzaro Palazzi a Milano che chiuderà nel 1993.

Incontrando i lavori di Liliana Moro si ha la percezione che sia presente solo ciò che è strettamente necessario.Suono, parole,sculture,oggetti e performance, compongono un mondo che “mette in scena” una realtà,allo stesso tempo ,cruda e poetica.Sono territori di un’esperienza individuale (quella dell’artista ma soprattutto dello spettatore) che invitano a andare oltre ciò che è visibile. La riduzione all’essenziale intesa come attitudine, pratica e posizione,non è il risultato di una ripresa del linguaggio minimal, si tratta piuttosto di una modalità che l’artista mette in atto sia quando sceglie di impiegare tecniche elaborate , sia quando sceglie di utilizzare materiali esistenti o oggetti d’uso comune.

Ha esposto in importanti mostre collettive quali: Documenta IX ,Kassel (1992); Aperto XLV Biennale di Venezia (1993); Castello di Rivoli, Torino 1994; Quadriennale ,Roma 1996/2008); Moderna Museet, Stoccolma(1998); PS1 New York(1999),; De Appel, Amsterdam(1999); I Bienal de Valencia (2001), Palazzi Grassi Venezia (2008), La Magnifica Ossessione, MART Rovereto (2012), MAMbo Bologna (2013);  e  ha tenuto diverse mostre personali : Galleria Emi Fontana, Milano;  Greta Meert Bruxelles;  e  MUHKA ,Anversa( 1996): Fondazione Ambrosetti Palazzolo Brescia (2004), Istituto Italiano di Cultura, Los Angeles (2007),  Fabbrica del Vapore,Milano,(2008), Fondazione A.Ratti, Como (2012), All’Aperto, opera permanente,Fondazione Zegna Trivero (2015), Ennesima, Triennale,Milano (2015).  

Docente del corso di Pittura presso l’Accademia Carrara di Bergamo, e docente di Arti Visive presso l’Università IUAV di Venezia.