1. La dualità della luce (interminati spazi di là da quella)

Edizione: 
2018
Larghezza: 
40
Altezza: 
60
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Colori acrilici su tela con cornice contenente strip led dimmerati ad intensità luminosa variabile
Descrizione
L’artista si incontra con la tecnologia proponendola in un rapporto costruttivo, sviluppando una pittura espressamente per superfici retroilluminate led, che garantiscono una diffusione della luce omogenea, "senza ombre”. Questa tecnologia rimanda al gesto pittorico sulla tela la possibilità di dialogare con l’intensità della luce, attraverso l’uso di colori più o meno trasparenti e sensibili al suo attraversamento. Mediante un sistema di “dimmerazione” della luce, che ne produce un graduale e continuo cambiamento di intensità, l’artista introduce nell’opera la dimensione del Tempo, che, come l’alternanza tra il giorno e la notte, genera scenari successivi (dalla fotografia “istante 1” a “istante 2”), profondamente legati tra loro, ma al contempo unici, ciascuno caratterizzato da una diversa tensione luminosa. L’opera indaga sul dualismo realtà-immaginazione, trovando nel continuo divenire del rapporto luce-materia una risposta possibile al rapporto tra finito-infinito