45° 39’ 0’’ N, 25° 36’ 0’’ E

Finalista
Edizione: 
2018
Larghezza: 
30
Altezza: 
45
Profondità: 
25
Anno Opera: 
2018
Tecnica
Scultura in resina epossidica
Descrizione
Scultura di resina trasparente che cerca di simulare l’effetto di una lastra di ghiaccio entro la quale sono rimasti intrappolati dei ricordi e delle memorie naturali, quasi come un vero e proprio fenomeno di fossilizzazione. Questo ritrovamento è la testimonianza dei cambiamenti climatici nel mondo, di disastri ecologici e di eventi atmosferici estremi indagati attraverso particolari punti di vista fondati su avvenimenti realmente accaduti. L'opera prende il titolo dalle coordinate sessagesimali del luogo di ritrovamento.