Arte Congelata

Edizione: 
2018
Larghezza: 
50
Altezza: 
50
Profondità: 
50
Anno Opera: 
2018
Tecnica
Olio e stampa su fogli trasparenti a getto d'inchiostro, isolante per motori, cartoncino nero, plexiglass
Descrizione
L’evoluzione dell’opera è partita con delle sembianze e ne ha assunte delle altre poi. Ha occupato un piccolo spazio inizialmente, fino ad espandersi ovunque. Ogni giorno ha preso forme differenti. La mia opera era, ed è viva. Si muove e cambia nel tempo. Oggi probabilmente sarebbe ancora diversa se non avessi deciso di congelare, in un certo senso, l’opera nel momento in cui è diventata ciò che vediamo essere. L’ho bloccata. L’ho congelata, appunto, in un determinato spazio-tempo. MA: sebbene l’impatto inziale sia l’idea di un cubo di ghiaccio dove tutto è bloccato e statico, quindi dove la sua forma sembra essere stata congelata e resterà sempre quella nel tempo, dietro c’è sempre l’idea di movimento: infatti i fogli all’interno della scatola sono appesi, quindi saranno sempre liberi di muoversi. Allo stesso modo il significato dell’opera sarà in continuo movimento, poiché continueranno ad aggiungersi significati diversi in base al presente in cui viene osservata.