Asciuga capelli - Phon 2014

Edizione: 
2017
Larghezza: 
25,5
Altezza: 
29,5
Profondità: 
10
Anno Opera: 
2014
Tecnica
Garza tinta con caffè e frammenti di fotografie di famiglia incollati su phon
Descrizione
L'opera "Asciuga capelli - phon 2014" nasce da una costante ricerca di immagini fotografiche in bianco e nero che avviene per lo più nei mercatini delle pulci. Ho scelto l'oggetto phon per affrontare l'attuale tema Femminicidio/Violenza sulle donne. Temi ricorrenti nel mio lavoro. L'oggetto usato così rielaborato attraverso l'uso della garza medica assemblata alla fotografia di recupero, acquista una forza in sé che è quella di catapultarci in uno spazio remoto della memoria, dell'inconscio. I ritagli di fotografie ritraggono volti di donne anonime e la colorazione marrone del phon è data dall'uso di caffè per tingere la garza che altrimenti sarebbe bianca. La garza ha il significato simbolico del curare, del risanare le ferite e il caffè, essendo una bevanda dell'accoglienza rimanda all'ambiente domestico, spesso scenario di violenze subite o inflitte. Infine, l'opera è confezionata e chiusa in una teca di plexiglass.