Celeste Terrestre - Roma 1976

Edizione: 
2018
Larghezza: 
75
Altezza: 
75
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Fotografia digitale. Stampa su carta cotone.
Descrizione
Recupero immagini impresse su vecchie pellicole in Super8. Cerco gli elementi fondanti di un attimo passato. Ricostruendo, agisco in sottrazione, elimino il superfluo. Osservo molte vite in questa mia ricerca e trovo un filo conduttore che accomuna gli esseri umani che vivono l’esperienza di incarnazione, cioè l’essere costantemente compenetrati da una doppia dimensione: Quella Celeste e quella Terrestre. Terrestre è tutto ciò che è legato alla materia, al corpo, al peso, alle misure. Celeste è invece ciò che di immateriale viene a compenetrarci. Celeste è come il cielo, che possiamo vedere, ma non toccare, Celeste è il sentimento che ci alberga, la sensazione che accompagna il nostro andare, Celeste è la memoria, fatta di immagini che vivono in un eterno presente, perché presenti in noi. La serie di immagini che compone il progetto Celeste Terrestre vuole esprimere questo nostro vivere costantemente in questa doppia dimensione, riportando l’essenza di un momento passato, nel presente.