Coral Garden

I Premio
Finalista
Edizione: 
2016
Larghezza: 
50
Altezza: 
90
Anno Opera: 
2016
Tecnica
Stampa fine art su carta cotone montata su alluminio
Descrizione
In Coral Garden due grossi tappeti sono disposti al centro della sala di lettura di un edificio storico dedicata alle traduzioni in lingua della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, testo celebrante le imprese “coloniali” europee in Terra Santa. La sepoltura di un individuo sotto la superficie del tappeto, luogo destinato tradizionalmente alla polvere, ne ridefinisce la percezione di spazio naturale potenzialmente pericoloso, evidenziando i presupposti di reciprocità (negativa) esistenti tra Occidente e Oriente. Importare il prodotto tappeto diviene importare la nostra sepoltura, come già avevano capito e annunciato i primi crociati a contatto con una cultura altra dall’occidente europeo. Coral Garden è un giardino corale, spazio personale di sepoltura in cui ciascun corpo, decomponendosi sotto l’egida di una cultura, permette la fecondazione della stessa e il suo sviluppo, garantendo che altri se ne prendano cura, e coltivino il nuovo sapere così costituito.