Dittico dell'apparire e dell'essere

Edizione: 
2018
Larghezza: 
50
Altezza: 
70
Anno Opera: 
2018
Tecnica
fotografia digitale
Descrizione
Una ricerca fotografica incentrata sulla donna e sull'ambiente che la circonda come iconografia metaforica che riflette su ciò che appare e ciò che è. L'apparire ha colori freddi, una stanza asettica, il volto coperto e il corpo magro, in un ambiente che pare quasi rarefatto. L'essere ha colori caldi, boschi incontaminati e occhi verso il futuro. La riflessione si concretizza negli aspetti della frenesia dell'uomo moderno, dove i valori etici e morali girano intorno ad apparenze e materialismi, e l'essere diventa una pianta incolta e inaridita che si custodisce gelosamente in casa propria. Il colore freddo diventa morte, quello caldo è vita, ambivalenza in questi termini metaforici da sempre esistita nell'uomo e nella società, ma ora più che mai ognuno dovrebbe riflettere sulle proprie "morti" individuali.