Finchè morte non ci separi

Edizione: 
2018
Larghezza: 
74
Altezza: 
120
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Foto Analogica di Archivio, Scansione, PostProduzione Digitale - Stampa su Carta Epson Enhanced Matte 192g - Supporto Pannello in Forex
Descrizione
Se guardiamo al passato se cerchiamo di recuperarlo, ci sembra l’ora di perdere la vita, se guardiamo la vita scopriamo il passato. Ciò che è trascorso da un istante o da un millennio è identicamente perduto. Se invece voltiamo le spalle al passato e sezioniamo ciò che ci sta di fronte per cogliere la vita mentre fluisce in noi allora ogni volto, forma, corposità, colore, figura della vita che ci circonda sembra ovunque scomporsi in frammenti di passato. Se tutto ciò che appare può intendersi come espressione di qualcos’altro, allora la morte sarà il compimento dell’espressione, l’aspetto concludente dell’apparenza, talora la sua perfezione, derivante dal percepirla non più come una fine. Cit. Giorgio Colli Il progetto nasce dal desiderio di recuperare l'archivio fotografico famigliare dopo la morte avvenuta quasi in contemporanea dei miei nonni materni, ho sostituito il mazzo di fiori originario con un mazzo appassito con la volontà di celebrare la loro unione fino alla morte.