Ovvio

I Premio
Finalista
Edizione: 
2016
Larghezza: 
420
Altezza: 
90
Profondità: 
50
Anno Opera: 
2015
Tecnica
Cocci/policarbonato/legno
Descrizione
Ovvio è ciò che “va incontro” che si presenta spontaneamente e facilmente al pensiero o all’immaginazione, come cosa ordinaria, evidente, che non desta meraviglia. Conosciamo davvero quanto crediamo noto? La storia di questo vaso mi è sconosciuta, non ho con esso alcun legame affettivo, né posso rendergli la sua forma iniziale. Restituendo una nuova dimensione spaziale ai cocci, rinvenuti casualmente in un sacchetto, ho voluto dare continuità alle sinapsi di senso che il vaso, come ogni cosa, avrà stabilito tra le storie individuali e collettive, perché le cose non sono soltanto cose, recano tracce umane, sono il nostro prolungamento. Il lavoro, la creatività e l’affettività assorbite dal vaso avevano bisogno di essere decifrati. La linearità voluta è un’estensione materica e di senso che offre a ogni minuscolo frammento la possibilità di manifestarsi amplificando il proprio valore e quello del vaso.