Why the future doesn't need us

Edizione: 
2018
Larghezza: 
30
Altezza: 
20
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Stampa digitale su alluminio (trittico di 30x20cm cada foto)
Descrizione
'Why the future doesn't need us' prende il nome dall'omonimo testo dello scienziato informatico William Nelson 'Bill' Joy pubblicato sull'online magazine Wired nell'Aprile 2000 e fa riferimento al lancio del pomo d'oro (o pomo della discordia) preso dalla mitologia greca. Nel suo articolo, 'Bill' espone le sue considerazioni e preoccupazioni riguardo gli sviluppi tecnologici esponenziali, la robotica, l'ingegneria genetica e la nanotecnologia i quali potrebbero prendere un'inclinazione sbagliata e andare fuori mano.Il lavoro fotografico documenta l'evoluzione di una mela Granny Smith, incisa con l'iniziale 'A' e dipinta di vernice dorata, rinchiusa in una scatola di plexiglass di 31,8 cm x 41,2 cm x10 cm il 9/10/2015. Il trittico si data in Aprile 2017.